AI: cos’è l’intelligenza artificiale e come si sta evolvendo nel tempo

Novità, evoluzione e innovazione vanno sempre di pari passo, muovendosi in un ambiente in continuo sviluppo e in continuo stato di cambiamento. L’AI – intelligenza artificiale, rientra tra i principali ambiti di investimento degli ultimi anni.

In Italia, così come nel resto del mondo, il numero di esperimenti che mettono l’intelligenza artificiale al primo posto è aumentato in modo esponenziale. Secondo recenti statistiche, circa il 61% degli europei guarda positivamente all’AI, convinti che possa portare benefici a chiunque la utilizzi.

Ma cos’è effettivamente l’intelligenza artificiale? Perché oggi la riteniamo così importante e, soprattutto, come si è evoluta nel corso degli anni? Scopriamolo insieme.

Cos’è l’ AI Intelligenza Artificiale?

L’AI – intelligenza artificiale, viene considerata come una delle principali fonti d’aiuto. Gli esperti parlano di “macchine intelligenti”, ovvero dotate di capacità razionale. I macchinari che sfruttano la AI sono in grado di comprendere la natura degli eventi esterni e prendere decisioni sulla base delle condizioni mostrate. Possono cambiare funzionalità a seconda dei casi, dimostrando la capacità del tutto umana di entrare in contatto con la realtà.

Grazie agli incredibili passi avanti fatti dalla tecnologia, l’intelligenza artificiale è già parte integrante della nostra vita. Nello specifico, distinguiamo due categorie principali:

  • Software:
    I motori di ricerca non sono altro che software dotati di intelligenza artificiale, così come gli assistenti virtuali e i sistemi per il riconoscimento vocale e facciale;
  • Intelligenza incorporata:
    I sistemi di intelligenza incorporata vengono associati al mondo del IoT (Internet of Things). Piccoli esempi arrivano dai droni, dai robot e dai veicoli autonomi.
AI intelligenza artificiale

L’evoluzione della AI

Il primo ad avvicinarsi al concetto di AI – Intelligenza Artificiale – è stato Alan Turing, il matematico responsabile della creazione del primo calcolatore digitale (anni ’50). Turing è riuscito nel suo intento affidandosi ad un algoritmo, ponendo le basi per tutti gli sviluppi futuri.

Altrettanto importante è la figura di John McCarthy, il primo creatore del principio di NLP: elaborazione del linguaggio naturale. Il lavoro di McCarthy ha permesso di ottenere informazioni chiave sul NLP, il processo mediante il quale un calcolatore elettrico riesce a comprendere le parole – scritte o parlate – in una lingua naturale.

Il NLP è il responsabile del lavoro degli assistenti vocali, la giusta base da cui partono tutti i macchinari moderni legati al mondo dell’intelligenza artificiale.

Ad oggi, le novità sono davvero tantissime. Basti pensare che nella Silicon Valley si sta già lavorando alla creazione di una macchina in grado di eseguire qualsiasi azione umana, una sorta di maggiordomo robot di ultima generazione.

Mark Zuckerberg sta lavorando al suo “Metaverso”, insieme ad un’altra serie di progetti più che stupefacenti. L’intelligenza artificiale è parte integrante del lavoro di Zuckerberg, che porterà sconvolgimenti nella vita quotidiana di tantissime persone.

Ambiti e settori di applicazione dell’Intelligenza Artificiale

Per capire quanto l’intelligenza artificiale è “impattante” nelle nostre vite, basta focalizzarsi sui suoi ambiti e settori di applicazione. La AI è ormai ovunque, capace di influenzare tantissimi aspetti della vita quotidiana.

Di seguito, qualche interessante esempio sui settori in fase di sviluppo e le idee più interessanti che riguardano l’applicazione dell’intelligenza artificiale:

  • Veicoli:
    Le auto con guida autonoma sono ancora poche, ma sono certamente una possibilità più che consistente. É probabile che le vedremo comparire sulle strade già tra qualche anno.
  • Cybersecurity:
    I sistemi di intelligenza artificiale permettono di riconoscere e combattere efficacemente gli attacchi informatici, proteggendo gli utenti e allontanando il rischio di truffe.
  • Shopping e pubblicità:
    Nel mondo dell’advertising, l’intelligenza artificiale è largamente utilizzata per proporre “consigli d’acquisto”, proposte che si rifanno all’insieme di dati raccolti sul comportamento d’acquisto dell’utente.
  • Salute:
    Il settore sanitario è in fase di forte sviluppo, anche per quel che riguarda la potenziale introduzione di macchinari intelligenti. Allo stesso tempo, lo sviluppo si software AI potrebbe aiutare nella creazione di modelli per migliorare le diagnosi e la prevenzione.
  • Trasporti:
    Ultimamente, si sta lavorando alla possibile introduzione della “guida autonoma”, un sistema autonomo che permette di gestire il traffico ferroviario e limitare i ritardi e i problemi sulla linea.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.